Translate

giovedì 23 dicembre 2010

La Corona dell’Avvento

527
Tra le tradizioni Natalizie più particolari e diffuse non poteva mancare la Corona dell’Avvento.
Questa ha una funzione specificamente religiosa. Ogni parrocchia ne ha una e la dispone in genere sotto l'altare..n alcuni paesi Europei la "Corona di Avvento" non si trova solo nelle chiese ma anche nelle case, dove ogni famiglia si raduna per pregare insieme e per prepararsi alla nascita del Salvatore.
Essa è una struttura di forma circolare di varie dimensioni (mai troppo eccessive) formato da rami di piante sempreverdi (tipicamente conifere) all'interno del quale sono inserite quattro candele che vengono accese man mano in ogni domenica d'avvento segnando il tempo, le quattro settimane, che separano dal Natale e della nascita di Gesù Bambino..
Alcune versioni prevedono la presenza di una quinta candela posta al centro del cerchio che viene accesa il giorno di Natale.

Le quattro candele rappresentano le quattro domeniche di Avvento. Ognuna di esse ha una denominazione ed un significato peculiari.
La prima candela è detta "del Profeta", poiché ricorda le profezie sulla venuta del Messia.
La seconda candela è detta "di Betlemme", per ricordare la città in cui è nato il Messia.
La terza candela è detta "dei pastori" , i primi che videro ed adorarono il Messia. (Poiché nella terza domenica d'Avvento la Liturgia permette al sacerdote di utilizzare i paramenti rosa al posto di quelli viola questa candela può avere un colore diverso dalle altre tre.)
La quarta candela è detta "degli Angeli" , i primi ad annunciare al mondo la nascita del Messia.
L'eventuale quinta candela rappresenta il giorno di Natale e non ha un nome più specifico.
Secondo un'altra tradizione assai diffusa le quattro candele rappresentano la Speranza, la Pace, la Gioia e l'Amore. L'accensione di ciascuna candela indica la progressiva vittoria della Luce sulle tenebre dovuta alla sempre più prossima venuta del Messia.
La Corona dell’Avvento ha alla base un tema legato alla Natura (è fatta dall’intreccio di foglie di alberi –solitamente abete e pino, simboli di vita eterna e segno di speranza-.)e questo simboleggia la vita, perchè Cristo che sta per venire sconfiggerà la le tenebre, il male e la morte.
La sua forma è circolare  perchè fin dai tempi più antichi il cerchio rappresenta il segno dell’eternità (Uroboro) e al tempo stesso dell’unità, ricorda il ciclo delle stagioni , la fedeltà di Dio verso l’uomo. E’ inoltre segno di regalità e vittoria (anche nell’antica Roma la corona d’alloro insigniva gli eroi). perchè con lei è attesa la nascita di un Re.
Di solito la Corona di Avvento viene ornata con nastri rossi o viola: il rosso simboleggia l'amore di Gesù, mentre il viola è segno di penitenza e conversione in attesa della venuta del Messia.
A dispetto di molte tradizioni che affondano radici lontanissime e anche poco chiare, sappiamo che la corona dell'avvento è nata dall'idea di un pastore protestante, Johann Hinrich Wichern (1808-1881).



La corona d’avvento nacque nel riformatorio di Amburgo il Rauhen Haus.
Questo fu  aperto dal pastore della chiesa evangelica Johann Hinrich Wichern il cui
scopo era dare una formazione a ragazzi e giovani bisognosi e senza casa; per sviluppare la  loro fede evangelica e rendere l'attesa del Santo Natale più vivida egli pensò di creare un qualcosa che potesse scandire l'arrivo del Natale..
Verso la metà del XIX secolo creò per la prima volta una corona d’avvento con 24 luci nella sala oratoria dell’orfanatrofio.
Le luci per le domeniche erano grandi e quelle per i giorni feriali piccole.
Ogni giorno veniva accesa una candela ed erano in numero tale da contare esattamente i giorni mancanti al Natale.

All’inizio i muri attorno erano addobbati con dei rami d’abete, in seguito fu adornato anche il cerchio che conteneva le corone, appunto la corona.

Il Pastore Johan Hinrich Wichern portò verso 1860 la corona d’avvento anche nell’orfanotrofio di Berlino.
La corona fu sostituita da un candeliere a forma d’albero probabilmente per mancanza di posto e per affinità al già famoso albero di Natale: del resto non si può negare che è sicuramente più semplice disporre 24 candele su un alberello che su una corona..
Ma questa realizzazione non ebbe fortuna.

All’inizio si diffuse la corona principalmente nelle città protestanti della Germania del Nord.
Questa usanza era in uso in luoghi pubblici quali sale di culto evangelico, ritrovi ecclesiali, orfanotrofi e nelle scuole.
Ma l'usanza si diffuse presto per l'idea originale e l'atmosfera di attesa che si riusciva a creare e trovò posto anche in quasi tutte le case private.

Nel corso degli anni subì varie trasformazioni: la corona per le case fu rimpicciolita e decorata e composta solo con 4 candele, una per ogni domenica d’avvento.
Benché l'uso della corona dell'avvento si diffuse parecchio verso il 1900, solo nel 1920 divenne una tradizione comune in tutto il Nord Europa.

Essendo di natura protestante evangelica, l'uso della corona d’avvento di Natale fu snobbata dai paesi di fede cattolica nei quali, però si diffuse moltissimo dopo la seconda guerra mondiale.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails